Bilanci: i numeri del successo Ducati

55.871 moto consegnate ai clienti nel mondo, Stati Uniti come primo mercato. Ma si consolida anche l’Europa (+4%), mentre l’Italia fa segnare un +12% delle vendite. Ora c’è attesa per l’accoglienza che verrà riservata ai nuovi modelli, a cominciare dalla Panigale V4

 

Claudio Domenicali, alla presentazione dei modelli 2018, svoltasi nei giorni dell’Eicma a Milano

La Ducati prosegue il suo percorso di crescita. Nel 2017 la Casa di Borgo Panigale ha consegnato 55.871 moto ai clienti di tutto il mondo, confermando i numeri positivi dell’anno precedente (55.451) e continuando l’andamento positivo degli ultimi otto anni.

Il 2017 è stato un altro anno positivo per Ducati sia dal punto di vista commerciale che sportivo – ha commentato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding –. Abbiamo lottato per il titolo MotoGP fino all’ultima gara, abbiamo vinto sei gare portando i migliori risultati dal 2009. Il continuo rinnovamento della gamma prodotti e il forte focus sulla realizzazione di moto di grande qualità ci ha permesso di continuare a crescere anche in un mercato mondiale difficile. Un grande ringraziamento va a tutte le donne e gli uomini che appassionatamente ogni giorno rendono possibile la realizzazione di queste moto straordinarie e che hanno permesso a Ducati di diventare una delle grandi eccellenze italiane”.

Fra i modelli più apprezzati -si legge nel comunicato- l’intera famiglia Multistrada e quella della Monster. Ma a Borgo Panigale sembrano soddisfatti su tutta la linea, visto che citano anche la SuperSport e la 1299 Superleggera, le cui 500 unità sono andate esaurite prima ancora della loro produzione, nonostante il prezzo non proprio popolare di 80mila euro.
Scrambler® infine ha confermato il successo del biennio precedente, con un totale di 14.061 unità consegnate nel 2017, che hanno partecipato in modo significativo al risultato complessivo delle vendite.

Sul mercato italiano, la Ducati ha chiuso il 2017 con una crescita del 12% delle moto consegnate (8.806 pezzi). La crescita a livello europeo è stata invece del 4%, con 31.123 unità. Gli Stati Uniti si sono comunque confermati il primo mercato per Ducati: 8.898 moto vendute, con una crescita dell’1,3%.
Nei mercati asiatici Ducati ha consegnato complessivamente 5.805 moto, rafforzando anche la presenza in Cina (+ 31%), dove è stata raddoppiata la rete vendita, passando da 9 a 18 concessionari.

Malgrado un mercato globale in calo, abbiamo ampliato la nostra quota di mercato. Siamo cresciuti significativamente sia su mercati consolidati quali Italia e Spagna che su mercati strategici emergenti quali Cina e Argentina. Questo grazie a una gamma capace di fidelizzare i Ducatisti appassionati nel mondo, ma anche di conquistare nuovi clienti”, ha aggiunto Andrea Buzzoni, Global Sales and Marketing Director.

E ora siamo nel 2018, anno del debutto per la Panigale V4, la prima moto Ducati prodotta in serie con un motore quattro cilindri; un progetto che ha richiesto un investimento molto elevato. Poi il nuovo Scrambler 1100, la Multistrada 1260, il Monster 821 e la 959 Panigale Corse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti