D’ora in poi multe notificate anche via PEC: occhio a tempi e modalità di ricorso

Per le multe stradali è ora possibile la notifica via PEC, la Posta Elettronica Certificata. Ha il medesimo valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Una novità interessante, che introduce anche modalità diverse per il calcolo dei tempi di decorrenza. Per ora però riguarda solo una parte dei cittadini

La novità è recentissima, ma per ora riguarda solo i veicoli intestati a società e imprese, oltre ai privati cittadini che si sono voluti dotare di una PEC (per i privati non è obbligatoria) e che l’hanno comunicata all’ente di polizia che ha accertato l’infrazione. Per gli altri resta la precedente modalità di invio e notifica per posta.

Il nodo è nella mancanza di un archivio pubblico dei cittadini titolari di Posta Elettronica Certificata. Mentre esiste già, ed è di libera e gratuita consultazione, l’archivio delle PEC aziendali, Per quello dei cittadini bisognerà attendere il 2019, quando l’Agenzia per l’Italia Digitale ne completerà la realizzazione.

Per il privato cittadino resta la possibilità di comunicare l’eventuale disponibilità di una PEC nel momento in cui dovesse essere fermato, per la contestazione dell’infrazione.

L’utilizzo di questa nuova modalità di notifica dei verbali, conviene perché, oltre a far risparmiare carta, azzera le spese di notifica, che sono a carico del multato.

Per quanto concerne le tempistiche, il verbale spedito via PEC si considera “inviato” al momento in cui viene generata la ricevuta di accettazione. Si considera invece “notificato” al momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna completa del messaggio.

Ricordiamo che il termine per l’invio del verbale al trasgressore è di 90 giorni dall’accertamento dell’infrazione. Dal momento della notifica ci sono invece 30 giorni per fare ricorso al giudice di pace o 60 per ricorrere al Prefetto

Attenzione, la ricevuta di avvenuta consegna fa pienamente fede, indipendentemente se aprite e leggete la mail o meno. Quindi avvia la decorrenza dei termini senza possibilità di ulteriori dilazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti