MotoGP 2019: rivincerà Marquez?

Home Nl Forums Netbikers Italia – Forum Netbikers Italia – Sport e Gare MotoGP 2019: rivincerà Marquez?

Dit onderwerp bevat 2 reacties, heeft 3 stemmen, en is het laatst gewijzigd door  Bobpezzadoo 1 week, 1 dag geleden.

  • Auteur
    Berichten
  • #13513

    Mastic
    Sleutelbeheerder

    Da appassionato ho una venerazione per il Marquez pilota, quindi, senza ragionarci troppo, direi che è quello che ha più possibilità di vincere il Mondiale a fine anno. Però, Lorenzo in squadra sicuramente gli darà fastidio. Lorenzo andrà forte con la Honda, ma almeno nel primo anno avrà qualcosa meno di Marquez. Ciò non toglie che, magari, la psiche granitica di Marc potrebbe vacillare con un compagno di squadra così insidioso.

    Questo del compagno di squadra scomodo è un tema che si proporrà anche altrove. In Yamaha per esempio. Rossi ha detto che finalmente vanno in un’unica direzione, ma secondo me il loro box è costantemente a rischio di scaldarsi. Può essere un pungolo, ma può anche rivelarsi un problema. Soprattutto se a Iwata dovessero trovarsi a non sapere più quali indicazioni seguire nello sviluppo della moto.
    E’ per questo che vedo la possibilità dell’outsider inaspettato: Franco Morbidelli. Il ragazzo ha una manetta della Madonna e testa sulle spalle. Occhio che cresce. E io lo tifo. Si, vengo allo scoperto e lo ammetto 🙂

    Un’altra coppia potenzialmente a rischio è quella Ducati. Perché Petrucci, anche se mi coprirete di pernacchie, secondo me è quel pilota che non ti aspetti. Non avrà la consistenza di essere lì tutte le gare, ma potrebbe essere forte in alcune occasioni. E questo potrebbe creare un’inattesa tensione in un box dove tutti si sono mentalmente preparati a seguire Dovizioso nella rincorsa al titolo.
    Dovi, Dovi, Dovi. Andrà fortissimo, manco a dirlo. E’ un altro dei piloti che mi piacciono assai. Uno che passa inosservato, ma che è al livello dei top rider.

    Fermo restando che a oggi sul livello di Marquez e Lorenzo non c’è nessuno. Gli altri sono un pelino sotto. Lorenzo e Marquez di solito hanno tutto. Velocità, strategia, capacità di gestire, capacità di inventare, perfidia. E sanno preparare la gara e la moto per la gara.

    Butto lì un altro nome che si farà sentire parecchio nel 2019: Rins con la Suzuki. Cammina forte.

    Mi diverte anche vedere Iannone sull’Aprilia, pure se per ora quasi chiude il cancello del circuito a fine turno. Lui è veloce, e se gli danno la moto giusta qualche acuto lo fa. No, di più non lo farà, solo qualche acuto.

    Ecco, da tifoso sono queste le cose che mi stuzzicano 😉

  • #13519

    zio franco
    Bijdrager

    Io quoto tutto,ma proprio tutto e ci aggiungo la grande ricerca di novità della nostra casa nazionale che una ne fa e cento ne pensa
    Non ci fossero tutte le limitazioni inserite per…..fare spettacolo se ne vedrebbero delle belle,invece accontentiamoci delle piccole trovate che fanno impazzire i giornalisti (il “manettino” sulla piastra di sterzo è stato esilarante)

    Poi i ragazzi,Bagnaia,Morbidelli,Miller,bravi e coraggiosi,sangue poco “caliente” per come la vedo io ma adesso non sono più i tempi degli eroi,ora si studia tutto e si programma tutto,poco spazio per l’improvvisazione
    No quel disgraziato di Iannone no,assolutamente inaffidabile
    Meno male,dico solo meno male…non se ne indovina una ma questa Tardozzi l’ha indovinata

    Tornando a noi sono finiti proprio adesso i test di Sepang,e se il buondì si vede dal mattino e la Dorna non ci mette lo zampiono… 😉

  • #13530

    Bobpezzadoo
    Bijdrager

    Ho seguito con un occhio i tre giorni di test di Sepang, e mi ritrovo con quello scritto da Mastic.
    Avrei forse azzardato un pronostico ancora più favorevole per Rins, perchè l’anno scorso ha dimostrato di avere i cojones d’acciaio e di non avere timori reverenziali con i mostri sacri della categoria, una su tutti il secondo posto di Assen, a mio avviso la gara più bella del decennio, dove si, è stato favorito dalla staccata “celhopiùduroio” tra Dovizioso e Rossi, ma è anche vero che ha fatto a sportellate con tutti per i 26 giri senza respiro della gara.

    Mi dispiace per Iannone che non potrà essere tra i pretendenti al podio, come per il talentuosissimo Zarco. Entrambi hanno moto non ancora all’altezza della concorrenza.

    A me non piace Dovizioso e ancora meno Petrucci, spero nei ragazzini terribili italiani e in Miller.

    La Honda si ritrova due mostri sacri, ma entrambi acciaccati, Lorenzo con lo scafoide mi fa venire in mente il mio concittadino Romboni che dopo quell’infortunio non ha mai più corso come prima e Marquez, oggi ha detto che la spalla va molto meglio e che non ha forzato, però finche ci sarà un gp ogni due o tre settimane avrà modo di recuperare, quando gli impegni si intensificheranno se non migliora dovrà imparare a preservarsi.

    speriamo ci sia da divertirsi.

Je moet ingelogd zijn om een reactie op dit onderwerp te kunnen geven.

Spring naar toolbar