Pulitore per catena o olio di gomito?

Home En Forums Netbikers Italia – Forum Netbikers Italia – Pit stop (in officina) Pulitore per catena o olio di gomito?

This topic contains 14 replies, has 6 voices, and was last updated by  MT 1 month ago.

  • Author
    Posts
  • #14428

    Anto
    Moderator

    Sarei tentato nell’acquisto di un kit per pulire la catena, fino ad ora ho sempre usato il classico metodo “pennellino-scodellina-detergente-guanti in lattice” e pazienza per togliere lo sporco ostinato.

    Vedevo una roba del genere

    Kit comprensivo di spazzoline di varie misure a secondo della larghezza della catena, tubi, tubetti, raccordi, contenitori e prodotti vari per la pulizia e lubrificazione ma non sono convinto al 100% dell’efficacia del sistema e non vorrei che si rivelasse inutile rispetto al classico metodo manuale.

    Qualcuno lo usa?

  • #14429

    MT
    Participant

    Volevo comprarlo anche io, poi ho rinunciato
    Anche perché in qiundici anni non ho mai pulito la catena, ( ho sempre avuto delle 250, 35/40000 km atesta ) salvo dopo km sotto temporale, ma durante il lavaggio generale con spinello da giardino e una spruzzata leggera di sgrassante subito sciacquato, e magari una passata di straccio
    Da quando lubrifico con sae 80/90, ad ogni uscita e spray ogni 4/5000 km, trovo che la catena si auto pulisca , espellendo da se per centrifuga sia l olio che la polvere, senza sporcare, non più almeno di molti spray, i cerchi
    Pulisco piuttosto il pignone con il suo carter e le slitte delle catene, dove il grasso si accumula maggiormente trattenendo anche il resto

    PS associandomi a Riccardo, Renzo, Luca ecc. ( vedi furgoni di recupero )tieniti la morchia che preserva il Leoncino dalla ruggine

  • #14431

    topomotogsx
    Participant

    Sarà che non ho mai avuto paura a sporcarmi le mani, sarà che sono diversamente giovane e appartengo ad un altra scuola di pensiero…
    L’olio di gomito abbinato al petrolio bianco rimane il mio unico sistema di pulizia catena.
    La mia avrebbe necessità di una bella pulita, ma gli ho dato solo una passata grossolana: dopo averla impolverata per bene sugli sterrati dell’Eroica che farò tra qualche giorno la pulirò “di fino”.
    Quelle spazzoline non mi convincono, piuttosto tengo i vecchi spazzolini da denti per una seconda passata dopo il primo lavaggio di petrolio e pennello.
    Poi magari mi sbaglio, ma ancora non sono convinto di abbandonare i collaudatissimi vecchi sistemi.

  • #14432

    Mastic
    Keymaster

    Ho ricevuto in regalo un pulitore per catene spray, lo proverò probabilmente.
    Fino a oggi non ho sentito il problema della catena sporca, perché ho sempre usato un lubrificante piuttosto fluido che lascia correre via lo sporco della catena per forza centrifuga. Il rovescio della medaglia è che ho sempre il carter del pignone, il cavalletto e la ruota posteriore sporchi. Pazienza. Le catene mi durano una vita di solito, non mi lamento.
    Il SAE 80/90 che dice MT sarebbe teoricamente la cosa migliore, probabilmente, e a volte l’ho usato anche io. Da 3-4 anni avevo un lubrificante eccezionale, molto fluido, ma non si staccava. Purtroppo l’ho finito e costa un occhio della testa. Anche se poi dura tantissimo, perché lo metti ogni 2-3 uscite.
    Magari finisce che lo ricompro.

  • #14437

    topomotogsx
    Participant

    Il SAE 80/90, olio per trasmissioni, lo uso per lubrificare spalmandolo con un pennellino, in quanto lo trovo migliore del classico grasso che poi tende a fare “massa”, raccoglie lo sporco e lo spalma bene su tutta la catena aumentando l’effetto abrasivo accorciando la vita della stessa. Lubrificando la catena al rientro da un giro, la lubrificazione risulta migliore perché la catena “calda” riceve meglio l’olio. @mastic, puoi passarmi il nome del prodotto di cui sopra? Il mio SAE 80/90 comincia a scarseggiare e tra pochi mesi devo comprare qualcosa…

    • #14440

      Mastic
      Keymaster

      Certo Marcello, io ho usato a lungo questo:
      http://www.siprotec.fr/aerosols/15-s2r.html

      Però costa una sassata (26 euro un flacone da 500 ml), e per le spedizioni internazionali bisogna contattarli e chiedere loro un preventivo.
      Con due flaconi ci ho fatto 3 anni, perché è vero che una volta che lo metti con continuità – mi sembra loro dicano dopo 3 applicazioni – si crea un film che resiste a lungo. La catena sembra quasi bagnata a vederla.

      Se ci fossero più persone interessate, potremmo fare un gruppo d’acquisto e prenderne parecchi (con 10 pezzi fanno il 10% di sconto, e ci dividiamo le spese di spedizione in Italia). Però poi c’è il problema di farceli arrivare, abitando lontani. Magari prima di un evento al quale siamo tutti presenti, possiamo anche comprarlo, poi ci spartiamo le bombolette quando ci vediamo.

  • #14438

    Guru
    Participant

    Qualcuno lo usa?

    io, e mi trovo benissimo

  • #14441

    Guru
    Participant

    E comunque il miglior pulitore per catene è il cardano!!!!

    • #14442

      Mastic
      Keymaster

      Anni fa ho conosciuto un team manager che ordinava ai suoi meccanici di tenere le catene secche. Secondo lui offrivano meno attrito. Soffrivo a guardare quelle povere catene.

      • #14443

        zio franco
        Participant

        Sai che nel CIV con la SS si fanno tutto il campionato con la stessa catena ?
        Sono rimasto stupito anche io,altro non fosse per la sicurezza
        E non gli fanno nemmeno più di tanto in termini di lubrificazione,asciugano sempre tutto accuratamente per i motivi che immaginiamo
        5/6 mila km di strappi continui e le riciclano su mezzi stradali addirittura,e sono le 520 più strette

        Una volta addirittura le catene racing erano senza OR per gli stessi motivi di attrito
        Forse più che la lubrificazione conta il tiraggio giusto,molte delle nostre sono paranoie

      • #14445

        Mastic
        Keymaster

        Il corretto tensionamento conta sicuramente. Secondo me conta anche il fatto che in pista la catena si sporca meno probabilmente. Il pilota passa sempre in traiettoria, dove la pista è pulita; non alza polvere.
        Per la sicurezza, lo dico da profano, credo basti vedere l’allungamento. Non sei d’accordo?

        Sono giorni che devo sentire l’amico Kapakkio, sai che lui prima di fare il giornalista era un tecnico della Regina Catene? Dopo magari mi decido a chiamarlo e gli chiedo ‘sta cosa. Sulle catene lui è una bibbia!

      • #14446

        zio franco
        Participant

        Si certo,con tutti i distinguo della pista rispetto al letamaio delle strade
        A rigor di logica dagli OR non passa niente,ne lubrificante da dentro a fuori ne letamaio da fuori a dentro

        Piuttosto sono critici certi lavaggi aggressivi che potrebbero danneggiare la guarnizione

        Lo sporco “esterno” quindi non è dannoso in se,lo è perchè “frena” la maglia e impedisce quel pò di rotazione intorno al pignone piuttosto che alla corona,ecco che il consumo si concentra su un arco di lavoro minore (carico per unità di superficie) quindi diminuisce molto la durata (così a cazzotto con il quadrato della riduzione d’angolo,cioè se è la metà diminuisce di 1/4 la vita)
        Quindi prodotti non aggressivi e controllo lunghezza e libera rotazione maglie sono fondamentali

      • #14447

        Mastic
        Keymaster

        La domanda è: quali sono i prodotti non aggressivi?
        A me risulta che anche il petrolio bianco sia aggressivo, e può essere usato, non troppo frequentemente, a patto di lavarlo via dalla catena dopo la pulizia.
        Ma allora, non è meglio mettere un po’ d’olio SAE 90 che ammorbidisce lo sporco e poi andare a fare una sparata su un’autostrada tedesca?

      • #14452

        MT
        Participant

        Chiedilo a Cairoli se in traettoria non c’è polvere.

        Va bene, va bene, ho capito meno Sangiovese

        HOPS HO SBAGLIATO RIGA NELLA RISPOSTA. FORSE È MEGLIO SE EVITO ANCHE L ALBANA

        • This reply was modified 1 month ago by  MT.
  • #14449

    MT
    Participant

    Il tensionamento della catena porta il dente della corona ad inserirsi correttamente tra le maglie
    In una catena lenta il dente va ad inserirsi più vicino al perno maglia sucessivo , con maggiore usura dei metalli, anche delle corone, aumentando sia stress meccanico che termico del sistema in cui, così almeno credo, una isteresi termica porta all allungamento.
    Gli ultimi cambi trasmissione finali, li ho fatti con kit di una azienda italiana in cui le corone hanno un anello in pvc (?), su cui va ad appoggiare la catena, riducendo il rumore, per quello che vale, e facendo come una sorta di tensionatore, che dovrebbe aiutare l inserimento del dente nella posizione corretta

    Ma il problema di Anto non era il COMPRARE O NON COMPRARE ?
    Da parte mia lo vedo più come problema estetico, per cui dipende dal costo o gusti

You must be logged in to reply to this topic.

Skip to toolbar