Se l'industria italiana della moto diventa cinese

Home It Forum Netbikers Italia – Forum Netbikers Italia – Andando in Moto Se l'industria italiana della moto diventa cinese

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Mastic 1 mese, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #11151

    Mastic
    Amministratore del forum

    Abbiamo già discusso più volte questo tema, ma oggi mi ha colpito leggere molti commenti negativi anche da parte di persone che vivono nel nostro mondo.
    Sarà per il fatto che mi sento cosmopolita, sarà perché non si può fare nulla contro questo cambiamento, ma io non sono spaventato né scandalizzato dal fatto che la Moto Morini diventi cinese. Sono preoccupato per i lavoratori, questo si, che probabilmente ora sono spaventati dalla possibilità di perdere il loro impiego. Ma la storia dell’impegno di aziende cinesi in altre case induce all’ottimismo.
    Date un’occhiata al mio articolo e dite la vostra

  • #11155

    zio franco
    Partecipante

    Ma insomma siamo ancora a questi discorsi da sovranisti ?

    Se non c’è riuscito di tenerla viva ben venga chi lo vuole fare,che siano Cinesi o Marziani
    Niente è per sempre e tutto è reversibile
    Forse che tenere Alitalia è stato un affare ? Forse che perdere Ducati o Lamborghini è stata una maledizione ?
    Forse storgono il naso pensando ai Cinesi del secolo scorso,forse molti pensano ai prodotti dozzinali di un paese in via di sviluppo,ma ci stiamo sbagliando,quelli adesso siamo noi se non ci apriamo al mondo sfruttandone le potenzialità specifiche
    L’autosufficenza predicata non è più possibile
    Nel settore moto forse la Francia è meno “motociclista” di noi ? affatto,eppure non ha tradizione industriale in tal senso
    Ma gli esempi si sprecano,l’ultimo è proprio la Benelli,a quest’ora era morta e sepolta,invece col Leoncino ad esempio,e ne trovate l’argomento proprio su queste pagine, è rinata con un prodotto maturo ma accattivante,economico ma piacevole,efficace e moderno

    Fosse così per tutte quelle “italianità” lasciate al loro destino,salvo poi gridare al tradimento quando l’interesse viene da oltre frontiera
    Penso a Laverda,ma penso anche ad MV andata a prostituirsi in tre continenti prima di tornare (con la coda tra le gambe) in terra Italiana

    Niente è per sempre ma ci vuole il coraggio,e qui nello stivale non ce n’è più

  • #11157

    Anto
    Moderatore

    Se non mi avessero detto che la mia Benelli era assemblata in Cina non ci avrei mai creduto, esempio lampante di come il “made in Cina grossolano e fatto male” ormai è solo un vecchio ricordo, certo ci sarebbero lievi margini di miglioramento ma almeno il marchio è salvo e poco importa se la manodopera sia cinese e la mente in Italia

  • #11168

    MT
    Partecipante

    Io da qualche tempo ho un dubbio shakespeariano

    È piu italiana una Fiat polacca, o una Honda abruzzese ?

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  MT.
    • #11170

      Mastic
      Amministratore del forum

      😀

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Vai alla barra degli strumenti