L’industria del petrolio e la disinformazione sui veicoli elettrici

L’industria del petrolio starebbe attuando una campagna di disinformazione nei confronti dei veicoli elettrici. Lo afferma la CNBC, che cita dati e studi

 

Vi è capitato recentemente di leggere che i mezzi elettrici finiranno per inquinare più delle auto a benzina? Forse è il caso di farsi qualche domanda su quali siano le fonti di tali informazioni.

In un documentato articolo, l’americana CNBC afferma che l’industria petrolifera starebbe attuando una campagna di disinformazione sui mezzi a propulsione elettrica.

L’autrice dell’articolo è una politica repubblicana statunitense, Christine Todd Whitman, già governatrice del New Jersey ed ex direttrice dell’ente americano per la protezione ambientale, l’EPA.

Nell’articolo si parla di una ricerca finanziata direttamente dai petrolieri, che partirebbe da dati falsi. E di altre ricerche che, al contrario, segnalano l’evidenza di come i veicoli elettrici saranno in grado di diminuire l’inquinamento dell’aria.

La querelle è destinata a continuare, noi, come consumatori, non possiamo che cercare di informarci al meglio.

Nel caso l’inglese vi risultasse troppo ostico, a parte tentare i traduttori online, vi segnaliamo l’ottima sintesi curata da Paolo Attivissimo su Zeus News

[bbp-single-topic id=1332]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: