Flashmob contro il limite dei 30 km/h sulla Colombo, a Roma

E’ prevista per domani questa singolare forma di protesta contro l’istituzione del limite di 30 km/h sulla via Cristoforo Colombo a Roma, una strada urbana di scorrimento a 8 corsie, dove non mancano le postazioni di rilevamento della velocità

 

Un flashmob contro il limite dei 30 km/h sulla via Cristoforo Colombo, a Roma.
Lo sta organizzando un gruppo creatosi spontaneamente su Facebook, per la giornata di sabato 30 ottobre. 645 al momento i guidatori di auto, moto e scooter che hanno confermato la loro presenza; altre 2800 le persone “interessate”.

La Colombo, per i non romani, è la strada che collega Roma al suo quartiere in riva al mare, Ostia. Per la totalità del suo percorso, la strada si presenta a 4 corsie, con spartitraffico centrale; ma su molti chilometri ha anche due complanari. Tecnicamente potrebbe avere un limite di velocità massimo di 60 km/h, vista la sua classificazione di strada urbana di scorrimento.

L’appuntamento per il flashmob è fissato per Sabato 30 settembre, alle ore 16.45, all’obelisco di Piazza Marconi (sul lato destro della Colombo, andando in direzione centro). Da qui i manifestanti si propongono di partire alle 17, ognuno con la propria macchina, in direzione centro, occupando tutte le corsie e non superando mai il limite di 30 km/h.

Per info potete trovare la pagina Facebook cliccando QUI

Home It Forum Flashmob a Roma: vittoria???

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Anto 2 anni, 1 mese fa.

  • Autore
    Articoli
  • #4288

    Mastic
    Amministratore del forum

    A fine settembre vi avevo dato, sul sito, notizia del flashmob organizzato a Roma contro i nuovi limiti a 30 km/h sulla via Cristoforo Colombo. Per chi non la conoscesse si tratta di una strada urbana di scorrimento, che come minimo ha 4 corsie separate da spartitraffico, ma in alcuni tratti ne ha addirittura 8.

    Rimbalza ora la notizia che il Comune di Roma, sepolto dalle proteste, stia decidendo di revocare tali limiti, tornando ai 50 e 60 km/h precedenti. La decisione dovrebbe essere annunciata nel corso di un consiglio comunale che si terrà giovedì 12 ottobre.

    Sarebbe un buon colpo, visto che, leggendo la pagina Facebook creata per l’evento, era emerso che molti dei partecipanti all’iniziativa di protesta erano stati fermati e identificati dalle forze dell’ordine. Per loro c’era (e forse c’è ancora) lo spettro di un’accusa di partecipazione a manifestazione non autorizzata.

    QUI la notizia della protesta

  • #4294

    Anto
    Moderatore

    Ma per quale motivo avrebbero imposto il limite dei 30 km/h?

Il forum ‘Netbikers Italia – Andando in Moto’ è chiuso a nuove discussioni e risposte.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti