L’album del nostro giro sul Blockhaus

Un album fotografico, per rivedere le nostre facce contente di motociclisti spensierati, a spasso per le strade della Majella

 

La seconda giornata in Honda è stata decisamente più rilassata. Con le moto già assegnate a tutti, i documenti e gli scarichi di responsabilità firmati da venerdì, il sabato mattina ci siamo incontrati nel parcheggio ospiti dell’azienda, dove abbiamo troviamo pronte ad attenderci le moto.
Solito briefing a opera dei marshalls e siamo pronti.

Non c’è una nuvola in cielo, si fa la consueta foto davanti all’ingresso dell’azienda, e via. Si comincia con la superstrada, dove la nostra fila indiana è lunghissima.
38 moto, fra le 20 originariamente destinate a noi (prevalentemente X-ADV e Africa Twin, ma anche CB1100, CBR650, CB 600 e CB500), quelle aziendali per i marshalls e i collaudatori di Luca. Più un po’ di amici presenti con la loro moto privata, visto che quelle aziendali erano tutte assegnate.

Quando inizia la salita verso Pretoro, il panorama migliora sensibilmente, l’asfalto invita alla piega e le curve si susseguono. Guido la Transalp 650 del mio amico Claudio, facendo su e giù per la colonna di motociclisti. Vedo le persone guidare contente e rilassate. Sono felice anche io.
A Passo Lanciano ci scappa la prima foto di gruppo, poi si riparte verso il Blockhaus, verso i 2000 metri del rifugio Pomilio. Il sole è caldo, la visibilità è ottima.

Su siamo una banda di amici. Parcheggiamo riempiendo il piazzale del rifugio. Ci si scambia opinioni. Ci si scambiano le moto, come da accordi dell’organizzazione. AntonelloV8 si diverte a fare il ragazzaccio, sgommando e derapando sulla terra con l’X-ADV. Lo fermiamo prima che se ne accorga l’inflessibile Fausto, il responsabile della gestione delle moto.

Il tempo di un caffè e due chiacchiere fra amici, quindi si ridiscende a valle. Destinazione Fara San Martino, dove è previsto un pranzo “leggero”: 3 primi, seguiti da verdura, e deliziosi cannoli ripieni di crema. Niente alcol, ma il mio amico Claudio, ottimo sommelier, si consola facendo il bis con tutti e tre i tipi di pasta, e mangiando con voluttà un gigantesco cannolo pieno di crema.

La cosa più bella però è stata vedere che a tavola tutti erano amici di tutti. Tutti chiacchieravano, sorridevano, si raccontavano le cose. È stato allora che mi sono messo un attimo da parte su uno sgabello al bar, me li sono guardati da fuori, e ho pensato che, si, era proprio una figata!

Eccoci con la D’Ingiullo Family! Da sinistra, Matteo, Mastic, Lukethebike, Lorenzo, Emilio e l’autore del selfie, Sergio.

La D’Ingiullo family
Sono due generazioni di fratelli. I primi due sono Emilio e Lorenzo, poi ci sono i due figli del primo, Matteo e Sergio. Affiatatissimi, si muovono sempre assieme, con le loro moto.
Il capostipite è Emilio, che ha iniziato con la Isomoto, quando aveva 16 anni. Poi lo Stornello della Moto Guzzi e un Simonini con motore Sachs, condiviso con un amico. “Lui aveva la moto ma non la patente, io invece la patente l’avevo, ma non avevo nulla da guidare; così è nato il nostro sodalizio e mi sono divertito con quella moto”, racconta Emilio.
Moto da fuoristrada, ma oggi sei un motociclista a vocazione turistica.
Si ho avuto una Morini 350 GT con la quale ho iniziato a fare turismo
Oddio papà, turista tu… A breve raggio! -interviene il figlio Matteo, con aria ironica- ti sei girato Abruzzo e Molise”.
Io ero un po’ più sportivo -interviene Lorenzo- ho avuto anche io la Morini 3½ , ma in versione Sport”.
E ora? Lorenzo usa la moto del fratello, e in famiglia ci sono una Yamaha TDM 900 e una FZ8.
L’ultimo arrivato al manubrio è Matteo, che non aveva voluto prendere la patente fino alla primavera scorsa. Poi l’ha presa e ha debuttato con una vacanza in Sardegna.
A proposito, se vi servono le moto Honda che abbiamo per farle provare a qualcun altro, ditelo, che le restituiamo senza problemi. Tanto abbiamo le nostre, saliamo uno dietro all’altro e proseguiamo il giro così”.
Ecco, la D’Ingiullo family è così. Ormai li conoscono tutti, sono celebrità in Honda e in Val di Sangro. Assaggiatori provetti di cibi abruzzesi doc e degustatori di vini, il loro angolo nelle tavolate dei giorni scorsi è stato molto frequentato dagli altri Netbikers. Merito della loro simpatia coinvolgente: li trovi sempre pronti a chiacchierare e sorridere con chiunque si avvicini al loro gruppo. E a tavola condividono con piacere arrosticini e vini.
Hanno il difetto radicato di leggere gli articoli del sottoscritto… speriamo non lo perdano ora!

 

Una delle nostre tre tavolate dentro il ristorante La Villetta

I ristoranti del nostro giro
Cavallo che vince non si cambia! Già lo scorso anno eravamo stati a La Villetta, di Fara San Martino. Un bel ristorante, con un bel giardino, un ottimo menu e… un proprietario motociclista e amico dei motociclisti. Lui si chiama Andrea, è ovviamente amico di Luca, ed è un fuoristradista di lungo corso.
Si chiacchiera facilmente al bancone con Andrea, che con l’occasione viene anche fuori a vedere la tua moto e a scambiare due parole in relax.
Lui possiede una Ducati Scrambler 250 del 1972, ma le uscite vere, quelle sugli sterrati e fra i boschi della Majella, le fa con una Ktm 350. Da ottobre a maggio, quando diminuisce il lavoro con il ristorante. Torneremo a trovarlo durante l’inverno probabilmente 😉
A La Villetta si mangiano primi piatti da primato e arrosticini di tutti i tipi.

Una piacevole novità di quest’anno è stato l’agriturismo L’Alveare, di Roccascalegna, che ci ha proposto un menu particolarmente curato. Una raffica di antipasti, che si presentavano in maniera originale già nel piatto. Le verdure e alcune carni sono autoprodotte dal proprietario, che si fa anche gli ottimi insaccati. Praticamente un intero menu a chilometri zero.
Menzione d’onore per l’agnello al forno a legna con le erbette. E un ringraziamento allo chef, che ce ne ha svelato la ricetta!

 

Qualche video

Eccoci da Passo Lanciano che partiamo all’attacco del Blockhaus

 

Si sale, si sale

 

E poi si riscende

 

C’è spazio anche per lo sfottò di AntonelloV8 a Multistrangola (Andrea), che non ha potuto fermarsi a cena per altri impegni che lo hanno richiamato a Roma

 

E ora le foto

 

Si sale, da Pretoro a Passo Lanciano

 

Il gruppo dei Netbikers sulla terrazza del Blockhaus, a 2000 metri di quota. Sotto la Val di Sangro e il Mar Adriatico

 

Menzione d’onore per @zio-franco, che ha riconosciuto Guardiagrele nella foto. Io non me lo ricordavo 😀

 

I Netbikers schierati a Passo Lanciano

 

L’arrivo dei Netbikers al rifugio Pomilio, in cima al Blockhaus

 

La rotonda di Fara San Martino, giusto davanti al ristorante. Siamo arrivati!
Ancora nel ristorante La Villetta, dell’amico Andrea

 

Poteva mancare la torta Netbikers & Honda?

 

 

L’ulivo piantato dal numero uno Honda Motor nel mondo, Takahiro Hachigo, che ha visitato lo stabilimento di Atessa pochi giorni prima di noi

 

Appuntamento al prossimo evento!

 

Lukethebike e Multistrangola: in un momento ludico (cioè sempre quando stavamo in giro)

 

AntonelloV8 ha fatto dono di una confezione d’insalata a Lukethebike per dirgli di mettersi a dieta

 

Toh, il Mastic sulla Transalp 650 2004 dell’amico Claudio

 

I panorami visti ci resteranno negli occhi… fino al prossimo appuntamento: ci stiamo già lavorando!

 

Che palle, di nuovo il Mastic, sulla CBR 650!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home It Forum Che forza i Netbikers ad Atessa!

Questo argomento contiene 18 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  multistrangola 1 anno, 11 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3721

    Mastic
    Amministratore del forum

    Ieri sera la cena è stata devastante!

    Al tavolo del ristorante La Villetta di Fara San Martino, dell’ottimo Andrea (motociclista vero pure lui!) c’erano AntonelloV8, un vecchio amico di Padova, @axel, alias Desmoale, @Claudiolo, il mio amico Claudio altrimenti noto come “maestro Toshiba”, @lukethebike con Adele e il sottoscritto.
    Doveva essere una bella guidata, ma come mio solito sono partito tardi, così, con waze che mi parlava nel casco, eccomi volare verso Fara, dove sono arrivato alle 8.22.
    Bastardi, si erano già spazzolati l’antipasto e la prima bottiglia di rosso.

    Andrea ci avrà portato qualche centinaio di arrosticini. E bevi qua, bevi là… DEVASTANTE!

    Oggi sveglia alle 6. Siamo in azienda dalle 7.30. Siamo pronti! Si parte!

  • #3723

    zio franco
    Partecipante

    Mi aspetto un racconto dettagliato sul forum tecnico,non sulle vostre brutte facce !

    Siamo virtualmente con voi a 500 km di distanza 🙁

  • #3725

    OMeGA Mau
    Partecipante

    Tutto ciò è com mo ven te 😀 😀

    Forza forza con le foto, i tecnicismi, le impressioni di guida, ecc ecc…

  • #3728

    claiot
    Partecipante

    Anch’io avrei voluto esserci, ma problemi di lavoro me lo hanno impedito.
    Un saluto a tutti, tranne Antonello, a quello puoi fare tranquillamente una pernacchia! 😀

  • #3736

    Fuzz
    Partecipante

    Tornato stasera, per me è stata una due giorni coi fiocchi 🙂
    Venerdì mattina abbiamo visitato la fabbrica, nel pomeriggio la lezione di lukethebike, impagabile…come tutto lo staff che ci ha accuditi,
    oggi il giro in moto, con mezzi messi a disposizione dalla Honda (38 moto, se non sbaglio…mica pizza e fichi)
    con arrivo sulla Majella…che panorama ragazzi 😉
    Ora non vedo l’ora di mettere in pratica, un paio di cose su cui mi ha fatto riflettere Lukethebike…

    Per lui, tutto lo staff e la Honda solo tre parole: Grazie, Grazie e Grazie!

  • #3763

    Giuse
    Partecipante

    Una due giorni davvero emozionante ed entusiasmante.
    Grazie a Netbikers e Honda per tutto quello fatto!
    Davvero grandi!!!!
    Grazie mille

  • #3778

    multistrangola
    Partecipante

    A distanza di qualche giorno non posso non ringraziare anche qui l’organizzazione.
    Una full immersion di moto, cibo, ma sopratutto condivisione di una grande passione.
    Un ringraziamento speciale a Luca Fiorentino, l’unica persona che potrei ascoltare per ore quando parla di moto. La sua comunicazione diretta, cristallina e di altissimo livello ti fa innamorare di qualsiasi argomento. Si capisce immediatamente lo sforzo di chiarire ed informare e non quello di esporre la propria competenza. Sei il nr 1 amico mio!
    Grazie alla Honda per avermi dato la possibilità di provare l’ X ADV…un mezzo (ne scooter ne moto) a dir poco sorprendente!
    Attendo con ansia la terza edizione!

  • #3808

    centaurobrizzolato
    Partecipante

    concordo in pieno ed aggiungo il mio pensiero…il lavoro ,qualunque esso sia, è nobile e merita rispetto.ma quando si vedono all’opera persone che fanno il loro lavoro con competenza e passione , mostrando chiaramente quanto ci tengano beh costoro meritano oltre che rispetto tanta ammirazione!!!!

  • #3917

    zio franco
    Partecipante

    Menzione d’onore per chi si ricorda come si chiama questo paese attraversato, riscendendo verso Fara San Martino!

    Guardiagrele,la città di pietra

    https://goo.gl/maps/rKLmM9m2e4A2

    Sono troppo forte per voi ! 😉

    Trovato dal distributore Agip,cercando in zona,della Macelleria Ferrari non c’era traccia altrimenti facevo presto

    • #3918

      Mastic
      Amministratore del forum

      No, è che non m’andava di fare la ricerca su Google per pigrizia!
      😀

  • #3921

    Mastic
    Amministratore del forum

    Didascalia della foto corretta! Grazie Zio!

  • #3922

    zio franco
    Partecipante

    Che giornata di culo avete beccato per il panorama,stare a 2mila e vedere così il mare non è poca cosa !

    Bello il CB1100,chi l’ha guidato ?

    Strangolone con la maglietta finalmente ha fatto outing 😉

    • #3937

      multistrangola
      Partecipante

      Ormai non mi riconosci più non mi vuoi più bene…?????

      • #3938

        zio franco
        Partecipante

        Porcamiseria non me lo perdono,passi il trans,ma la bandana dovevo capire che ha i colori sbagliati ! 🙁

  • #3923

    Mastic
    Amministratore del forum

    Nooo, quello è il sosia abruzzese di Strangolone! Guarda qua:

    Il CB1100 mi sa che l’ha guidato @axel. Ma credo che AntonelloV8 lo abbia finito. Sai che giovedì sera Antonello ha fatto amicizia con Andrea, il ristoratore de La Villetta, e dopo cena è rimasto lì a impastare la pizza per il giorno dopo fino alle 3.30 del mattino. @axel con lui (dormivano assieme). L’ho visto un po’ stordito al venerdì.
    P.S. Per puro spirito di comprensione umana, non pubblico le foto di quelli che dormivano durante il Forum tecnico (di cui pubblicherò l’articolo domani) 😀

    Comunque, si, abbiamo avuto culo, culo, culo. Anche io, che sono rientrato domenica, e, in barba alle previsioni, non ho preso pioggia. Solo strada bagnata nel Parco Nazionale d’Abruzzo. Ma andare piano mi ha salvato dall’impatto con un cervo fermo dietro una curva. Quindi, va benissimo così!

    • #3924

      zio franco
      Partecipante

      Orcoboia da dietro sono uguali !

      andare piano mi ha salvato dall’impatto con un cervo fermo dietro una curva

      Quanto ci corre tra un avvenimento ed un altro a volte eh…pensa che cornate ti avrebbero detto a Firenze !

  • #3925

    Axel
    Partecipante

    Ciao Mastic, si ho guidato il CB1100RS a salire il Blockhaus: gran bella moto, proprio bella da vedere e gustosa da guidare con quel motorone tutto coppia! 😀

    Che dire? è stato un weekend fantastico, visita alla Honda e Forum Tecnico veramente interessanti, giro in moto al sabato a ritmi tranquilli ma divertente, l’X-ADV mi è piaciuto anche troppo 🙂

    speriamo di replicare nel 2018 😉

  • #3942

    Fuzz
    Partecipante

    P.S. Per puro spirito di comprensione umana, non pubblico le foto di quelli che dormivano durante il Forum tecnico (di cui pubblicherò l’articolo domani) ?

    Pubblica subito i marrani 🙂
    Questo è molto grave, quasi da crocifissione in mensa…è stato molto interessante, ne sono uscito arricchito.
    Non vedevo l’ora di tornare a casa, per mettere in pratica le cose che il buon Luca ha spiegato,
    e ragazzi…se ho capito io 😉 è segno che è bravo per davvero.

  • #4013

    multistrangola
    Partecipante

    visto il video di antonello…sappi che le ritorsioni saranno funeste!!!! il prossimo tagliando della hyper lo farai in Angola!!!!ahahahah

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti