L’Erbazzone, la Pietra, il Lambrusco… siamo solo noi!

E ancora, lo gnocco fritto, i tortelli, il prosciutto di Parma… rischia di diventare una recensione culinaria la cronaca della Motoerbazzonata, organizzata dagli amici di Reggio Emilia. Invece sono state belle strade, grandi paesaggi, e un sacco di passione e simpatia fra amici motociclisti. E alla fine anche due curvette in allegria

Ci siamo presentati in 47, la mattina di sabato 19 maggio, all’appuntamento al bar Fantasy. L’occasione era la 2ª Motoerbazzonata, un’uscita organizzata dai “Motociclisti di Reggio Emilia”. Che poi altro non sono che un gruppo di 7 amici, fra i quali c’è Nicola, alias @ice2000, che ha pubblicizzato l’evento sul Forum di Netbikers.
Tutto ruota intorno all’Erbazzone, una torta salata ripiena di verdura, tipica di Reggio. “Si andava sempre alle uscite organizzate dagli amici del Gruppo NordEst -racconta Ice-, così abbiamo pensato di organizzare anche noi emiliani qualcosa di simile. E ci è venuta l’idea di collegare l’uscita alla degustazione di questa nostra ricetta caratteristica”.

Sono arrivato al luogo dell’appuntamento con un quarto d’ora d’anticipo, trovando già una moltitudine di persone e di moto. Soprattutto, trovando un gazebo montato con sotto diverse teglie di Erbazzone, un quarto di forma di Parmigiano, del salame e… una quindicina di bottiglie di Lambrusco. Alle 9.30 del mattino?!?
Hanno fatto le cose sul serio gli amici reggiani, e dopo poco arriva anche la pattuglia degli “stranieri”. @albertopape, @antonelloV8 e Ikaro, del Gruppo NordEst. Ma anche il romagnolo Mirco (@mt). Fra i locali, conosco un paio degli organizzatori; poi ci sono @aleiot e @claiot, padre e figlio, il primo in sella a una Ducati Supersport 750, l’altro su una Multistrada 1100.
Il parco moto vede un po’ di tutto: qualche GS, diverse naked, un paio di scooter, compresa una Vespa 946. Anche una bellissima Sertum del ’45, che fuma come una ciminiera, e una Morini Settebello 250 che gira come un orologio. Io sono venuto con una Benelli Leoncino che ho in prova. Piuttosto ammirata per la sua estetica, e capace di suscitare curiosità.
Con me si è aggregato all’ultimo momento l’amico Mirco Beneventi, che qualcuno ricorderà come tester di Motosprint e di InMoto. Ci conosciamo da 30 anni, quando ci siamo trovati per la prima volta a girare assieme in pista. Poi abbiamo collaborato nelle varie edizioni di Motolandia, e ora, dopo 6 anni che non ci vedevamo, ieri sera siamo andati a cena.

Sul piazzale dell’appuntamento c’è la solita atmosfera di questi incontri. Tanta allegria, qualche carrambata inaspettata. A un certo punto sento che chiamano: “Andiamo! Pronti!”. Mi sbrigo, chiudo la giacca e metto il supporto toracico per la videocamera. Solo quando sto per infilare il casco scopro che si trattava del pronti via per l’apertura delle teglie e per stappare il vino. Mi rassegno e mangio così, con tutti che mi chiedono se non ho caldo, al sole, con la giacca chiusa.

Com’è l’Erbazzone? Deve essere croccante fuori e morbido dentro, mi dice il mio amico indigeno, aggiungendo che quello che ci stanno offrendo è perfetto. Ne assaggio un primo pezzetto, e finisco per mangiarne un po’ troppo, confidando nella distrazione delle persone intorno al tavolo.

Si parte, finalmente un po’ di fresco mi si infila nella giacca. Il serpentone interminabile viaggia a velocità codice sulla Via Emilia. Pianura allo stato puro. Si passano rotatorie e incroci, la strada si fa più piccola, le montagne si avvicinano. Attraversiamo un paio di piccoli borghi caratteristici.

A un certo punto la strada sembra cieca, ma c’è una svolta a destra. Qui comincia il giro vero. La strada ha la larghezza di una carreggiata singola, corre dentro una vegetazione lussureggiante, all’ombra. La salita si fa presto ripida, con qualche passaggio stretto che mette in difficoltà i meno smaliziati. Ai lati ci sono cascine e campi coltivati.
Ice mi indica con il braccio la valle alla nostra sinistra. Mozzafiato. Quasi un precipizio, con discese e salite ripidissime. Collinette, speroni, calanche. Sullo sfondo il Castello di Rossena, in cima a un cocuzzolo. Bisognerebbe fermarsi per una foto, ma sono a fine colonna, e rischierei di creare difficoltà agli amici che gestiscono il gruppo e al furgone scopa che cammina giusto dietro di me. Rimedio con una foto trovata in rete.
Intanto gli alberi sono terminati. Viaggiamo sulla cresta della collina. Ai lati campi coltivati a foraggio, con pendenze che viene da chiedersi come facciano a lavorarli con il trattore. Imbocchiamo un discesone chiuso da una curva, alla Sertum non entra una marcia e… fa un dritto nel fango. Nessun problema per il suo coraggioso proprietario: con l’aiuto degli altri spinge fuori la moto, la riaccende e riparte come nulla fosse! Motociclisti…

La meta del nostro giro è il ristorante la Foresteria, posto alla base della Pietra di Bismantova, una montagna di 1047 metri dell’Appennino Reggiano. La strada d’accesso è chiusa, per una manifestazione sportiva, ma i nostri amici hanno ottenuto un permesso di passaggio per le moto.
Il resto è storia: 3 primi, in qualche caso con doppia portata. Tonnellate di affettati. Caffè, limoncello.
Soddisfatti? Ice ha il dono della sintesi: “Molto soddisfatti! L’anno scorso eravamo meno, e ci sono anche 26 facce diverse quest’anno. Se non tiravano pacco i veneti, manco alla festa dell’Unità c’era così tanta gente!”.
Sarebbe finita, ma…

Mancava ancora un brindisi
Mirco, che su Netbikers è registrato come MT, ha in serbo una sorpresa per il sottoscritto. “Ti ricordi quando ti sei congedato dall’altro forum che amministravi cosa ti ho scritto? L’importante è continuare a vederci su qualche passo di montagna in moto, per mangiare pane e salame e bere un bicchiere di vino insieme. Ho portato una bottiglia da stappare con te”.
Fantastico Mirco, mi ha commosso. A parte che era un ottimo vino artigianale, non aggiungo altro: ha detto tutto lui.
All’amicizia dei motociclisti!

Da sinistra, Aleiot, Claiot, Mirco Beneventi, Ice2000 (che assaggia mentre noi brindiamo…), Mastic, Mirco MT, AlbertoPape, AntonelloV8, Ikaro

Il ritorno sulle strade da manetta
Il rientro è libero, e il mio amico Beneventi vuole farmi assaggiare le strade dove si va quando si esce per fare qualche curva in allegria. Con noi si aggregano Mirco MT, Claiot e Aleiot. Si parte. Liberi dal gruppone lasciamo girare le ruote, raccordando le curve. Sono diverse dalle strade della mia zona: le curve spesso sono simili fra loro, i rettilinei brevi, si raccorda molto con una guida tonda, avvantaggiati dalla visibilità che consente di andare con lo sguardo ben oltre la curva.
Il primo tratto è ripido, poi si costeggia il fiume Secchia, con il suo letto enorme. A tratti la strada è bianca. Vorrei fermarmi a fare qualche foto, ma… il cinghiale lì davanti è partito. E allora, di nuovo, una foto d’archivio.
La “benellina” si difende bene, anche se gratto lo scarico nelle curve a destra. Va sin troppo bene, le sto chiedendo un ritmo che non è il suo. Piuttosto, negli specchi vedo che @claiot non se la cava per nulla male con la SS750.
Reggio arriva troppo presto. In un attimo il Leoncino è sul furgone. Telefono, auricolare bluetooth, Spotify, il pieno di gasolio e sono sull’autostrada in direzione di casa.
Grazie amici reggiani, grazie amici di forum, grazie amici motociclisti. È stata una giornata bellissima, con un sole caldo, in barba alle previsioni.
Ci vediamo presto. Molto presto. Il 14 giugno in Toscana per il Castellina Way!

P.S. C’è un video in arrivo. Appena riesco a lavorarci su. A meno che ci sia qualche volontario che ha voglia di mettercisi…

Il Fiume Secchia (foto Giorgio Galeotti)
Il panorama e, sullo sfondo, il Castello di Rossena (foto Gorgio Galeotti)

Il Ristorante La Foresteria, sotto la Pietra di Bismantova

Veneti ed emiliani assieme a tavola: brutta gente!
AlbertoPape non ha resistito alla tentazione e ha voluto guida il Benelli Leoncino per un po’ di chilometri
C’era anche questa bellissima Vespa 946 alla Motoerbazzonata

Home Forum 2°Moto erbazzonata, sabato 19 maggio 2018

Questo argomento contiene 33 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  claiot 2 mesi, 3 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #8460

    ICE2000
    Partecipante

    Tale è stata la gioia e la soddisfazione dell’anno scorso che abbiamo deciso di bissare: sabato 19 maggio vi aspettiamo a Reggio Emilia per la nuova motoerbazzonata.


    Una foto dall’edizione dello scorso anno

    Appuntamento al casello di Reggio Emilia dell’A1 alle ore 9.15.
    Ci ricompattiamo al bar Fantasy via g.b. vico 29/b dove sarà offerto un buffet a base di erbazzone e prodotti tipici.
    Partiremo poi per un giro sulle colline alla ricerca di scorci affascinanti. Attraversando le terre della Contessa Matilde di Canossa saliamo di quota verso il crinale.
    Arriveremo ai piedi della Pietra di Bismantova, il gigante del ns Appennino, per una via inusuale anche per noi locali.

    Per il pranzo saremo alla Foresteria S.Benedetto con i piatti tipici della tradizione: tortelli verdi, tortelli ai porri, tagliatelle ai funghi, gnocco tigelle ed affettati, bevande sorbetto e caffè. Il tutto per 28 euro!

    La giornata è aperta a tutti e con tutti i veicoli, abbiamo però bisogno di un cenno di conferma per prenotare il ristorante. Iscrivetevi in massa.
    Data limite per l’iscrizione, la mattina del 16 maggio!


    La Pietra di Bismantova


    E’ arrivato l’Erbazzone!

  • #8461

    Bobpezzadoo
    Partecipante

    Nicola, io lo so all’ultimo, però faccio di tutto per venirci, ciao

    • #8470

      Bobpezzadoo
      Partecipante

      Sai che dicono che se provi a godere da qualche parte qualcuno se ne accorge e si vendica subito?

      Letto il tuo invito e subito dopo dei clienti e genitori di una mia grande amica prenotano proprio per il 19 maggio alle 13, 50 anni di matrimonio.

      Non mi contare per il ristorante, magari faccio una scappata al bar fantasy e un pezzo di giro…

      un ultimo favore…. se trovi un cinese, non un italiano che lo sbranano con le tasse, che vuole il mio locale mandamelo che ti riconosco una corposa ricompensa…. a vendita avvenuta cambio moto e vengo a tutti i raduni dal Gne a Roma

      🙁 🙁 🙁

  • #8462

    Mastic
    Amministratore del forum

    Grande ICE! Hai visto che si pubblica anche qui su Netbikers senza grossi problemi?
    Ehm… se lo vedi graficamente un po’ diverso, ci ho messo mano io 😉

    Ti consiglierei di mettere una dead line per le iscrizioni, così avete il tempo di gestirle senza diventare matti con il ristorante.

    Diciamo che confermo all’ultimo, ma mi vedo presente!

  • #8471

    Moma
    Partecipante

    Ice, l’erbazzone della tua mamma è uno dei bei ricordi che ho della mia ormai antica frequentazione di alcuni “loschi individui” 😅
    Spero di esserci ma ne sarò certa settimana prossima.

  • #8483

    zio franco
    Partecipante

    casello di Reggio Emilia dell’A1 alle ore 9.15.

    Anche prima magari !

    Fanculo ma vengo lo stesso

  • #8494

    ICE2000
    Partecipante

    ringrazio lo zio per gli “auguri” per la levataccia. ma sono felice che sia della partita.

    rassicuro tutti che il ristorante è al coperto, anche in caso di meteo poco favorevole, ma peggio del 2017 difficilmente faremo….

    data ultima per iscriversi la mattina del 16 maggio.

    • #8500

      Mastic
      Amministratore del forum

      Inserita la data limite nel messaggio d’apertura 🙂

  • #8600

    claiot
    Partecipante

    In ossequio al famoso detto “la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo”, proprio in quella data mia figlia Teresa ha la sua prova ai campionati nazionali universitari, leggermente distanti: Campobasso.

    Forse va Patrizia e io vengo alla erbazzonata, ma naturalmente tutto ciò è frutto di trattative. Vi saprò dire appena deciso.

  • #8833

    claiot
    Partecipante

    Noi veniamo in quattro:
    Io e Alessio in moto, Patrizia e Anita in auto

  • #8848

    ICE2000
    Partecipante

    il numero dei partecipanti sta crescendo…. bene

  • #8850

    zio franco
    Partecipante

    Anche il peso 😉

  • #8854

    ICE2000
    Partecipante

    per quello noi ci eravamo già avvantaggiati

  • #8982

    zio franco
    Partecipante

    La vedo messa male con il meteo per il fine settimana,mi riservo di dare il pacco 🙁

    • #8984

      Mastic
      Amministratore del forum

      Posso aiutare???
      Visto il meteo, io mi muovo con il furgone. Con la moto dentro. Ziofranco, se vuoi ti passo a prendere e carichiamo anche la tua moto 🙂

  • #8983

    ICE2000
    Partecipante

    MA NO ZIO…… E’ UNA NUVOLA PASSEGGERA….

  • #8986

    Guru
    Partecipante

    MA NO ZIO…… E’ UNA NUVOLA PASSEGGERA….

    Mi ricordo l’edizione dell’anno scorso, bellissima, pranzo compreso! E subito dopo, appena il tempo di prendere il caffè, i primi tuoni e le prima gocce. Erano anni che non mi ricordavo di aver preso così tanta acqua, pur con completo antipioggia sono arrivato a casa fradicio … autostrada e pioggia copiosa ed incessante, un connubio perfetto 😉

    • #8988

      zio franco
      Partecipante

      Eh infatti,dev’essere un piacere mica un lavoro 🙁

      Orma quest’anno è messa così,ci fa scontare la siccità dell’anno scorso
      Oggi sembra la vigilia di Natale (9°)

  • #8989

    ICE2000
    Partecipante

    me

    al pomeriggio ed in altura forse peggiore ma meglio dell’anno scorso dovrebbe essere

    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi fa da  ICE2000.
    • Questa risposta è stata modificata 3 mesi fa da  ICE2000.
  • #9016

    claiot
    Partecipante

    Se andate sul sito arpae.it, potete avere delle previsioni abbastanza attendibili e ben localizzate, almeno nell’arco di 2-3 giorni. Ergo, adesso è ancora presto.
    Ma pare che si vada verso un miglioramento al fine della settimana.
    L’anno scorso, invece, si sapeva che c’era da lavarsi…

    Qui trovate le previsioni settimanali

    Mentre qui ci sono le previsioni limitate alla provincia di Reggio Emilia, ma sono limitate a oggi, domani e dopodomani. Da giovedì 17 sarà possibile leggere previsioni attendibili per sabato.

  • #9017

    Netbikers
    Amministratore del forum

    Anche a me dà previsioni buone. Quindi smettetela di fare gli scooteristi della domenica e preparatevi all’Erbazzonata! 😀

  • #9055

    ICE2000
    Partecipante

    TUTTO PRONTO….. QUASI. DOBBIAMO SOLO SISTEMARE LE ULTIME COSE E POI CI SERVONO SOLO GLI AMICI MOTOCICLISTI DI TUTTA ITALIA PER CONDIVIDERE UN PO’ DI STRADA CHIACCHIERE IN ALLEGRIA E CIBO.

  • #9057

    Mastic
    Amministratore del forum

    Io domani parto!

  • #9058

    Bobpezzadoo
    Partecipante

    foto foto foto

  • #9059

    Guru
    Partecipante

  • #9060

    Bobpezzadoo
    Partecipante

    grandissimi, e il tempo è stato migliore di quello dell’anno scorso che ero venuto in macchina 🙁

  • #9061

    Guru
    Partecipante

    Mi è spiaciuto non esserci, purtroppo non ce l’ho fatta

  • #9065

    Mastic
    Amministratore del forum

    Guru, quelle foto le conosco!!! 😀

    Rientrato ieri sera tardi alla base, ero felice e contento.
    I ragazzi di Reggio Emilia si sono superati, facendoci trovare ottimo erbazzone e parmigiano già all’appuntamento del mattino. Ho chiuso un occhio sulle 15 bottiglie di lambisce viste alle 10 del mattino sul tavolo 😀

    C’erano un sacco di moto, 47 persone, un itinerario paesaggisticamente bellissimo, su piccole strade ripide.
    Anche un paio di anziani, uno dei quali su una bellissima Sertum, autore anche di un dritto in fondo a una discesa ripida.

    Personalmente sono stato felice di rivedere una community di amici insieme, sono stato felice di passare del tempo con un collega tester che conosco da 30 anni e che non vedevo da tanto tempo, sono stato contento di venire via dalla Pietra di Bismantova, tirando dietro @claiot e @aleiot. Belle strade da raccordare, dando solo una leccatina ai freni.

    è un saluto particolare a Mirco, che sta arrivando anche su questo forum. Perché ieri è stato forte proprio con la sua bottiglia di vino nel bauletto.

    Faremo un articolo su questa erbazzonata. Appena arrivano le foto.

    Bella!

  • #9072

    viperello
    Partecipante

    Che belli ovviamente nun se po’ di’, ma senz’altro che bravi ce po’ sta’ 😀

  • #9129

    ICE2000
    Partecipante

    LA 2° Motoerbazzonata andata in archivio e dai primi exit poll direi che è andata bene.
    Eravamo in tanti, ben 47 persone, ed un mucchio di moto, cosi’ tante che mi è stato difficile contarle tutte ma direi una trentina. Il nostro campo base con tanto di gazebo e rinfresco per gli ospiti, le ali composte di moto di tutte le età e fattezze ha creato un bel po’ di curiosità nella popolazione di Cella, in molti sono usciti dalle attività commerciali per vedere cosa stesse succedendo ed i piu’ vicini sono corsi in casa addirittura a prendere le macchine fotografiche: neanche fossimo la spedizione di Overland in partenza.
    Riccardo ci ha chiesto come ci è venuta in mente sta roba e io ve lo racconto in 2 parole: passione, condivisione ed invidia.
    Un primo nucleo del “direttivo” siamo Io, Santi e Giuseppe, ormai uniti da una decina d’anni dall’organizzazione di un giretto estivo di alcuni giorni che ci ha portato in giro per i piu’ bei passi d’italia e dell’Europa a noi piu’ prossima. Negli anni si è aggiunto il mio collega di lavoro Cristian, e Michel e poi qualche uscita con gli amici degli amici, e quindi ecco l’ex crossista Franco, Luca aka la versione umana del tom tom e poi Carlo ed i “ragazzi “ del Camer che sono felici di portare fuori le loro attempate signore per farle vedere e stare in compagnia.

    Io ho rotto talmente tanto le scatole raccontando dei giri organizzati dai matti del GNE, e da quelli ancora piu’ matti della toscana che per sano spirito di competizione nel 2017 abbiamo deciso di creare una giornata in moto per far vedere le bellezze della nostra provincia che forse non apprezziamo, noi per primi, abbastanza. L’anno scorso è venuto bene, ma quest’anno meglio: piu’ gente, piu’ moto, piu’ sole ma la stessa voglia di condividere la nostra passione per la moto con gli amici e tutti quelli che la pensano come noi.

    LA giornata dovrebbe pagarcela la Pro loco, neppure 80 km tra strade panoramiche e storte per passare dalla pianura, a salite piu’ nette con i finachi delle colline segnate dai calanchi che sembrano un graffio grigio nel ventre morbido e verde delle colline. Il gran finale con la pietra di bismantova, il solitario gigante del ns appennino. Non abbiamo una leggenda che ne racconti l’origine, altrimenti MAx Gazzè poteva dedicare una suoa splendida poesia pure a lei.

    A margine segnalo solo che mentre tutti si ingarellavano a scendere verso case, in pochi valorosi ci siamo saliti sulla pietra, una salita ripida di circa 30 minuti. LA sommità della vetta era occupata da una convention di highline e slackline. Dei pazzi furiosi…..

    Vediamo nel 2019 dove vi porteremo, abbiamo un anno di giri in moto per tracciare il percorso.

    Appena posso aggiungo qualche fotina

  • #9133

    Dolfy
    Partecipante

    Braverrimi,

    invidia rosicante e merderrima. Oggi il consiglio medico ha deliberato e sono stato dichiarato Fit per i prossimi giri.

    Resto connesso

    Lamps

    Il Dolfy

  • #9135

    zio franco
    Partecipante

    L’anno scorso è venuto bene, ma quest’anno meglio

    Non ci credo per niente ! Non è possibboli ! 😉

    Tutti (e quattro gatti) asciutti col sole è troppo facile fare gli splendidi

    Ricordo la cresta che facemmo sotto l’acqua e prometteva dei bei panorami
    Poi vabbè sconterete le cibarie appena fatto l’emocromo
    Argh (merdaioli) !

    • #9136

      Mastic
      Amministratore del forum

      Certo che eravamo quattro gatti, mancavi tu!

      E pensare che poi siamo andati anche a farci un po’ di curve come si deve…

    • #9208

      claiot
      Partecipante

      Ben ti sta, a paccare all’ultimo momento!

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti