MotoGP a Misano: Petrucci guida la FP2

Danilo Petrucci guida la classifica della FP2, svolta su un asfalto asciutto ma non molto aderente, per via della pioggia precedente che lo aveva “sgommato”. Secondo Viñales, terzo Dovizioso. Pedrosa precede Marquez, caduto nella FP2. Ottimo 7° tempo per Michele Pirro

 

Con il timore che domani il meteo non consenta buone qualifiche, oggi molti piloti della MotoGP hanno tentato il colpaccio sull’autodromo Marco Simoncelli di Misano Adriatico, approfittando di un asfalto umido al mattino, ma asciutto nel pomeriggio, benché un po’ scivoloso per effetto della pioggia caduta ieri.
Vi aspettavate tutti Marc Marquez o Andrea Dovizioso in pole, vero? Invece Marquez, che era stato il più veloce nella FP1, è caduto nella FP2, quando stava facendo un giro veloce, ma non un tempone. Andrea Dovizioso invece, per ora è terzo, a 63 millesimi dal leader… che si chiama Danilo Petrucci!
L’italiano, che guida una Ducati ufficiale gestita dal team Octo Pramac Racing, è stato oggi il più rapido, con un tempo di 1’33”231 (ancora ovviamente lontano dalla pole dello scorso anno di Jorge Lorenzo, 1’31”868, visto che siamo solo alla FP2 e che l’asfalto non era al suo massimo). Dietro di lui, a soli 5 millesimi, Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP).
Ci fa piacere raccontarvi che il quarto tempo ce l’ha Dani Pedrosa (Repsol Honda Team), che qui lo scorso anno aveva vinto, e oggi è staccato di 115 millesimi da Petrucci; che Marquez è quinto staccato di altri 129 millesimi. Ancora simpatico che Cal Crutchlow (LCR Honda) sia sesto, nonostante la ferita casalinga alla mano e la caduta odierna alla curva 15.

Ma la cosa che ci piace di più è vedere Michele Pirro, il collaudatore Ducati, in settima posizione (a 0.360 secondi dalla vetta), dopo aver segnato il secondo tempo nella FP1.

Certo, il pugliese conosce bene Misano, ha i riferimenti e i dati per mettere a punto rapidamente la Ducati, ed ecco perché nella FP1 è stato subito veloce; ma dietro ha messo più di un nome altisonante. A cominciare dal suo caposquadra, Jorge Lorenzo, oggi ottavo, staccato di appena 23 millesimi da Pirro.
Nono tempo per Andrea Iannone (Team Suzuk Ecstar), a poco più di mezzo secondo da Petrucci (509 millesimi) e 10° Tito Rabat, con la Honda Marc VDS.
Undicesimo posto assoluto per Aleix Espargaro (Aprilia Racing Team Gresini), nonostante un incidente in FP1, e dodicesimo per Johann Zarco (Yamaha Tech3), pure lui autore di una scivolata.

Per i tempi della giornata, cliccate QUI

 

Maverick Vinales è secondo a 5 millesimi da Petrucci

 

Terzo tempo per Andrea Dovizioso, “tranquillo” sulla sua pista di casa

 

Dani Pedrosa, vincitore nel 2016, oggi ha segnato il 4° tempo

 

Michele Pirro se la ride. Nella sua posizione di collaudatore è velocissimo

 

Michele Pirro

[bbp-single-topic id=3486]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: